L’Alba di una nuova era per la supernova 1987a

Tre decenni fa, gli astronomi hanno scoperto una delle più brillanti supernova in più di 400 anni. L’esplosione stellare, SN 1987a, sfavillava come 100 milioni di Soli per vari mesi dopo la sua scoperta il 23 febbraio 1987.

Situata nella grande nube di Magellano, uno dei satelliti della Via Lattea, SN 1987A era l’esplosione di supernova più vicina mai osservata in secoli ed è diventata una delle supernova meglio studiate di tutti i tempi. Durante gli ultimi 30 anni, osservazioni dettagliate, con telescopi nello spazio e sulla Terra, hanno permesso agli astronomi di studiare l’agonia mortale di una stella massiccia nel dettaglio come mai prima, da stella a supernova fino a resto di supernova, rivoluzionando la nostra comprensione di questi eventi esplosivi.

Con la sua superba sensibilità nelle lunghezze d’onda millimetriche e submiliimetriche, ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) ha studiato aspetti ancora inesplorati di SN1987A dal 2013. Gli astronomi usano ALMA per osservare i resti brillanti della supernova ad alta risoluzione, studiando come il rimanente produca vaste quantità di polvere dai nuovi elementi creati nella stella progenitrice. Una frazione di questa polvere fugge nello spazio interstellare e potrebbe, un giorno, diventare il materiale di cui futuri pianeti attorno ad altre stelle sono formati. Queste osservazioni suggeriscono che la polvere dell’universo primordiale fu creata da simili esplosioni di supernova.

L’immagine composta presentata qui combina osservazioni fatte con ALMA, il telescopio spaziale Hubble della NASA e ESA e il telescopio a raggi X Chandra della NASA.

Crediti:

ALMA: ESO/NAOJ/NRAO/A. Angelich
Hubble: NASA, ESA, R. Kirshner (Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics and Gordon and Betty Moore Foundation) and P. Challis (Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics)
Chandra: NASA/CXC/Penn State/K. Frank et al.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...